Cos'è la naturopatia

La naturopatia è la disciplina che rappresenta la sintesi di molteplici approcci naturali, a carattere non sanitario e non invasivo, per il mantenimento e la tutela del benessere dell’essere umano.

Il termine “naturopatia” etimologicamente significa “percepire secondo natura” (quindi “essere in sintonia con la natura”), in quanto composto dalla parola latina “natura” e dalla parola greca “pathos”, che originariamente indicava la “percezione”, il “sentire”, e solo successivamente divenne sinonimo di “malattia”.

La naturopatia non è però solo un insieme di approcci naturali al benessere, ma rappresenta una vera e propria filosofia di vita, in quanto solo attraverso una maggiore consapevolezza ed una corretta educazione è possibile mantenere nel tempo il proprio benessere fisico e mentale.

Alla base del pensiero naturopatico, vi è l’idea che l’essere umano sia un’unità formata da corpo, mente ed emozioni, componenti che sono naturalmente in armonia tra loro e con l’ambiente circostante. Tuttavia, accade spesso che numerosi fattori legati alle cattive abitudini di vita imposte dalla società moderna, stress continuativo, alcuni fattori ambientali come l’inquinamento in primo luogo, oltre ad altri aspetti, generino una condizione definita in ambito naturopatico come “alterazione del terreno costituzionale”. Questo condizione distorta dà origine ad un insieme di segni e manifestazioni, diversi a seconda delle carenze specifiche che si sono sviluppate, ma che sfuggono all’interesse della scienza medica poiché non rappresentano alterazioni organiche osservabili, ossia malattie diagnosticabili, ma la loro fase nascente.

Il naturopata si occupa di quindi correggere questi disequilibriindividuandone le cause e valutando i metodi più efficaci per eliminarli, aiutando l’innata capacità di ogni persona nel colmare le proprie carenze e recuperare il proprio stato di benessere.

COPYRIGHT  © 2017 - Marco Pallotti. Se non diversamente specificato, testi ed immagini presenti sul sito sono di proprietà di Marco Pallotti e sono protetti da copyright. La riproduzione dei testi è concessa solo a scopo no-profit e citando obbligatoriamente la fonte, qualsiasi abuso verrà segnalato alle autorità competenti. "La Dispensa del Naturopata ®" è un marchio registrato, qualsiasi riproduzione è vietata per legge.

ATTENZIONE: la presente pagina web e' registrata, monitorata e protetta da Copyrighted.com, ogni riproduzione e' vietata se non espressamente autorizzata
Copyrighted.com Registered & Protected

  


Cenni storici sulla naturopatia

La naturopatia come scienza multidisciplinare che si occupa della salute e del benessere dell’individuo nel suo complesso (fisico, psichico e spirituale), è stata definita come tale in tempi relativamente recenti, ma ciò che essa rappresenta risale a molti secoli fa, tanto che nel pensiero naturopatico moderno converge molto del sapere antico sia occidentale che orientale. Nel corso dei secoli si sono susseguite diverse scuole di pensiero e personaggi illustri, che in varie parti del mondo hanno scoperto e sperimentato diverse metodiche terapeutiche e di prevenzione.

Il pensiero naturopatico moderno ha cominciato a prendere consistenza solo verso la fine del 1800. Lo stesso termine “naturopatia” è stato coniato nel 1892 dal dr. John Scheel, medico di New York, unendo i termini “cura naturale” e “omeopatia”. Nel 1902 il dr. Scheel cedette i diritti depositati su questo termine a Benedict Lust, pioniere della naturopata negli Stati Uniti, che decise di dare un’interpretazione diversa delle radici di questo termine, facendolo derivare dall’inglese nature’s path, “il sentiero della natura”, ovvero il seguire una via terapeutica basata unicamente sui vari metodi di cura naturali.
 

Lust cominciò ad utilizzare questo termine per identificare tutti coloro che applicavano quelle teorie che, secondo lui, rappresentavano la medicina naturale: idroterapia, fitoterapia, dietetica, digiuni, enteroclismi, tecniche di manipolazione della colonna vertebrale, ginnastica posturale, ecc…

Questa raggruppamento indistinto non aiutò però a chiarire le peculiarità della figura del naturopata, dato che poteva essere chiunque applicasse sistemi di cura naturali, il che ha ovviamente generato molta confusione. Ancora oggi spesso la Naturopatia viene considerata come un “contenitore” di tutti i sistemi di cura alternativi, e il Naturopata colui che li applica, trascurando che il ruolo più importante di questa figura professionale è quella di istruire le persone ad essere consapevoli che la salute, così come la malattia, dipendono da quanto loro vivono o meno in sintonia con le leggi naturali che regolano il corretto funzionamento del proprio organismo.

Nel corso dei secoli e a seconda dei paesi, sia i metodi di cura allopatici, che i metodi di cura naturale, hanno conosciuto alterne fortune. Già nel V secolo a.C., in opposizione alle tesi di Ippocrate di Cos, famoso medico greco, si può trovare una concezione allopatica rivale nella medicina della scuola di Cnido.

Il periodo in cui le cure naturali hanno avuto il maggior successo è sicuramente dalla seconda metà del 1700 fino alla fine dell’1800, quando i sistemi terapeutici allopatici avevano ancora scarsa efficacia nelle loro applicazioni sintomatiche, mentre le terapie di cura naturale si diffusero rapidamente sia in Europa che in America.

Già dalla metà del 1600 alla metà del 1700, sono noti alcuni medici che hanno sperimentato pratiche di cura naturale, come John Floyer (1649-1734), medico inglese precursore dell’idroterapia e Frederick Hoffman (1660-1742), medico tedesco che utilizzava il digiuno come pratica terapeutica. Ma è solo dalla seconda metà del 1700 che si collocano i più importanti personaggi che si possono davvero considerare i primi naturopati moderni (Vincent Priessnitz, Arnold Rikli, Sebastian Kneipp, ecc…)

La teoria dei quattro umori corporei e dei quattro elementi

Nell'immagine è rappresento uno schema di sintesi derivante dall'unione delle antiche teorie dei 4 umori e dei 4 elementi. Secondo queste teorie, è solo grazie alla presenza equilibrata nell'uomo di ognuno dei 4 umori e dei 4 elementi, che risulta possibile avere e mantenere uno buono stato di salute, mentre qualunque eccesso o carenza genera uno stato patologico.

Fonte immagine: Il Giardino della Minerva - Orto Botanico della Scuola Medica Salernitana

 

 

COPYRIGHT  © 2017 - Marco Pallotti. Se non diversamente specificato, testi ed immagini presenti sul sito sono di proprietà di Marco Pallotti e sono protetti da copyright. La riproduzione dei testi è concessa solo a scopo no-profit e citando obbligatoriamente la fonte, qualsiasi abuso verrà segnalato alle autorità competenti. "La Dispensa del Naturopata ®" è un marchio registrato, qualsiasi riproduzione è vietata per legge.